Autorespiratori ed EEBD

SETTORI DI ATTIVITA'

Gli autorespiratori sono dispositivi adatti all’intervento in spazi confinati o in ambienti in cui la tipologia di contaminante da affrontare non è nota. Si tratta generalmente di dispositivi a domanda e in pressione positiva, conformi ad EN 137 Classe 1 (per uso industriale) o classe 2 (per uso pompieristico e speciale).

Gli EEBD (Emergency Escape Breathing Device) sono dispositivi di fuga. Strutturalmente più semplici, generalmente dotati di cappuccio con un ampio campo visivo garantito dal largo visore, una tenuta elastica sul collo, così da agevolare la calzata e potersi adattare ad ogni tipologia di viso.

Entrano in funzione in modo automatico, al momento dell’apertura della custodia, erogando aria in modo continuo per 10 o 15 minuti.

Vengono sempre più utilizzati in situazioni in cui in caso di fuga l’utilizzatore debba proteggere sia le vie respiratorie che il viso, ad esempio in caso di fumo e nebbie che sono anche causa di difficoltà visive e lacrimazione.

Si avvalgono dei nostri prodotti non solo le Industrie ad Alto Rischio ma anche Ospedali, Case di Cura, Musei, Laboratori Chimici e Istituti Scolastici. In queste realtà dove le procedure di evacuazione devono essere orientate e seguite, l’addetto e/o il docente utilizzando il dispositivo di fuga indicano la via di fuga e si assicurano che tutte le persone abbiano lasciato il luogo dell’incidente.

Vale la pena sottolineare che la direttiva relativa agli EEBD esclude categoricamente l’utilizzo degli stessi per fronteggiare un incidente. Si tratta esclusivamente di dispositivi di fuga.

FOCUS ON